| Stampa |

Settore Strutture Residenziali Psichiatriche

Residenza ad Alto Trattamento ed Elevata Intensità Assistenziale
Residenza Socio Sanitaria ad Elevata Integrazione Sanitaria

Caratteristiche Tecniche Operative

Questa Unità Funzionale è costituita da due plessi di venti posti letto ciascuno, collocati in un ampio parco. Ciascuno dei due plessi è dotato di stanze doppie con servizi privati e telefono in camera, e di un televisore.

Le prestazioni sono destinate agli utenti dotati di significative potenzialità evolutive che necessitano di interventi terapeutico-riabilitativi di durata variabile in condizioni residenziali aperte, con sufficiente potenzialità di reinserimento sociale, familiare e/o lavorativo.

L'organizzazione ed i ritmi della giornata sono impostati con criteri di vita comunitaria secondo il modello delle comunità terapeutiche, senza sacrificare naturalmente i necessari spazi e momenti destinati alle esigenze individuali.

L'attività di assistenza e riabilitazione si sviluppa secondo collaudati modelli teorici ed operativi, e con prestazioni differenziate sia per singolo paziente che per gruppi di pazienti con caratteristiche e potenzialità simili.

La durata del percorso riabilitativo viene individuata in moduli successivi di durata non superiore a novanta giorni, intervallati da periodi variabili di reinserimento socio-familiare; durante il periodo che il paziente trascorre a casa la continuità terapeutica viene assicurata mediante interviste telefoniche strutturate e semi-strutturate sia con l’utente che con i familiari e tramite una fitta rete di collegamento con i servizi territoriali.

Il ricovero in questo settore comprende le seguenti tappe:

  • Allestimento del programma riabilitativo;

  • Svolgimento delle attività riabilitative modulate in rapporto alle specifiche potenzialità ed interessi dell’utente (attivazione vocazionale);

  • Verifiche periodiche del programma;

  • Verifica finale delle abilità psico-sociali conseguite;

  • Dimissione con elaborazione del programma riabilitativo e con monitoraggio del reinserimento in follow-up.

Il momento terapeutico centrale consiste nel porre attenzione alle dinamiche individuali e relazionali attraverso incontri di gruppo, attività culturali formative, ludiche, creative ed ergoterapiche.

Da sottolineare inoltre che per le attività di socializzazione viene promossa ogni possibile forma di collaborazione con professionisti, insegnanti, esperti in varie arti o mestieri, associazioni di volontariato e volontari, associazioni culturali, associazioni di familiari, ecc.

Nell’attuazione dei programmi riabilitativi è di fondamentale importanza la collaborazione con:

  • I familiari, che vengono periodicamente incontrati e ascoltati tramite interviste, colloqui e/o questionari;

  • Gli operatori dei vari Dipartimenti di Salute Mentale territoriali, sia per il necessario scambio di esperienze e riflessioni, sia per garantire la continuità terapeutica agli interventi.

In ragione della complessità delle problematiche e degli interventi, nell'équipe sono rappresentati diversi saperi in un’ottica tipicamente interdisciplinare: oltre alle figure tradizionali sono infatti presenti anche altre specifiche competenze, per un migliore svolgimento del Programma Riabilitativo.

Procedure burocratiche relative al ricovero

Nei seguenti paragrafi  si riporta la lista della documentazione necessaria per l’accesso al programma riabilitativo residenziale, e si propone al medico curante la dicitura da trascrivere sulla richiesta da effettuare sul ricettario regionale.

La durata consigliata del ricovero, che è indicativa, è di 90 giorni e comunque supportata anche dalle linee guida 1/95 emanate dal Ministero della Sanità.

La retta è totalmente a carico del S.S.N. fatta salva l’eventuale partecipazione dell’utente alla stessa calcolata dal CSM in funzione del reddito del paziente.

N.B.   E’ importante distinguere tra la documentazione da produrre  prima del ricovero e quella da presentare al momento del ricovero.

La Documentazione necessaria per la concessione dell’Autorizzazione al Ricovero, va presentata al CSM del proprio territorio.

La legge sulla trasparenza degli Atti Pubblici, vincola la Pubblica Amministrazione a comportamenti chiari ed inequivocabili a favore del cittadino. Per tale motivo ribadiamo che è un suo diritto, nel suo interesse, farsi dire: 1) il nome dell’ Assistente Sociale del Centro di Saluta Mentale del territorio di residenza che prende in carico la Pratica; 2) la propria posizione nella lista d’attesa  presso il CSM di Cosenza.

● ATTIVAZIONE ITER NECESSARIO AL RILASCIO DELL’AUTORIZZAZIONE AL RICOVERO DA PARTE DEL CSM DEL PROPRIO TERRITORIO

Recarsi presso il Centro di Salute Mentale competente del proprio territorio di residenza e consegnare all’Assistente Sociale la seguente documentazione:

1.Documento di Riconoscimento (Carta di Identità, Patente di guida, Passaporto ecc) o in assenza Certificati e/o autocertificazioni attestanti i dati anagrafici (Nascita, Residenza, Stato di Famiglia)

2.Cedolino relativo ad indennità di Invalidità Civile e/o Modello OBIS-M (recuperabile presso la sede INPS oppure qualsiasi Centro di Assistenza Fiscale – CAF -) (se percepita)

3.Cedolino o documentazione reddituale relativa ad Indennità di Accompagnamento (se percepita)

4.Cedolino o documentazione reddituale relativa ad altra Pensione (se percepita)

5.Certificato ISEE (recuperabile presso qualsiasi Centro di Assistenza Fiscale – CAF -) (se effettivamente richiesto dal C.S.M. per rilascio dell’Autorizzazione)

6.Dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante il reddito mensile percepito o l’assenza di reddito (Vedi Tabella a)

Tabella a)

Dichiarazione Sostitutiva dell’Atto Notorio

Il/la sottoscritto/a......................................... nat....a...................................... il.................,

residente a......................................…..

Dichiara

che mensilmente percepisce un reddito di E. ..................................................

Si specifica che si tratta di reddito da: [ ] Pensione [ ] Lavoro dipendente

[ ] Altri redditi_____________________________________________________

Si specifica che il sottoscritto ha familiari a carico Si [ ] No [ ]

ed in particolare: - Moglie [ ] - Figli n° [ ]

Si specifica che il sottoscritto non possiede altri tipi di reddito Si [ ] No [ ]

Si specifica inoltre di essere a conoscenza delle responsabilità civili e penali derivanti da dichiarazioni mendaci.

Si allega fotocopia del cedolino-paga (in caso di presenza di reddito).

In fede .......................................

 

Consegnata tutta la documentazione sopra elencata all’Assistente Sociale del Centro di Salute Mentale competente del proprio territorio, la stessa provvederà a rilasciare all’interessato l’Autorizzazione al Ricovero riportante:

a.tipologia della residenza ove si effettua il ricovero (Alto Trattamento ed Elevata Intensità Assistenziale oppure Socio Sanitario ad Elevata Integrazione Sanitaria);

b.la durata del ricovero autorizzato;

c.la retta a carico dell’utente;

d.Progetto Riabilitativo proposto del CSM.

 

Elenco della documentazione burocratica da presentare a Borgo dei Mastri  al momento del ricovero:

1.Autorizzazione del Centro di Salute Mentale di residenza

2.Impegnativa di ricovero del medico  di famiglia su Ricettario Regionale (Vedi a/b)

 

Proposta di Facsimile di richiesta al ricovero

Diciture per l’impegnativa su Ricettario Regionale del Medico di Famiglia:

a)

“Si richiede per il Sig. …………………… ricovero in Residenza ad Alto Trattamento ed Elevata Intensita’ Assistenziale (Residenza Sanitaria Terapeutica- Riabilitativa a rilevanza Sociale) di giorni 90 per soggetto affetto da………”

b)

b) “Si richiede per il Sig. …………………… ricovero in Residenza Socio-Sanitaria ad Elevata Integrazione Sanitaria (Residenza Sociale a Rilevanza Sanitaria)  di giorni 90 per soggetto affetto da………”

3. Libretto sanitario

4. Esenzione ticket – valevole -  per Reddito e/o Patologia e/o Invalidità Civile

5. Tessera Sanitaria

6. Documento di Riconoscimento (Carta di Identità, Patente di guida, Passaporto ecc) o in assenza Certificati e/o autocertificazioni attestanti i dati anagrafici (Nascita, Residenza, Stato di Famiglia)

7. Verbale di Invalidità (se presente)


Elenco documentazione clinica da presentare a Borgo dei Mastri al momento del ricovero

1. Analisi Ematochimiche (emocromo con formula, piastrine, glicemia, etc - come da facsimile), ovvero eventuale Cartella Clinica di precedente ricovero

2.  Eventuale documentazione clinica di qualsiasi tipo (cartelle cliniche di ricoveri in altre strutture, ricette mediche, esami strumentali, ecc.)

3. Certificato medico attestante l’assenza di malattie infettive e/o contagiose

Vi ricordiamo di portare il corredo che è stato consigliato

(n.b. per ulteriori informazioni, rivolgersi alla Sig.ra Artese (Responsabile Gestione Prenotazioni)  ai numeri 0984/476194 - 476328   dal Lunedi al Venerdì nella seguente fascia oraria: 9.00-14.00 oppure al  Dr. Tucci (Responsabile Adattamento Ospiti) ai numeri 0984/476194 - 476328  dal Lunedì al Venerdì nelle seguenti fasce orarie: 16.00-20.00 e Sabato 09.00-14.00/ 16.00-20.00 o inviare una email al seguente indirizzo  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando i propri dati al fine di essere ricontattati.)

 
Design by Next Level Design / Script by Joomla!